Healthcare

Un framework di ultima generazione ideale per ridurre i costi amministrativi legati alla gestione manuale di pratiche e processi, creare automazione tramite smart-contract, prevenire frodi ed errori e realizzare servizi sanitari e prodotti medicali altamente efficienti.

Gestione ottimizzata dei dati di pazienti e delle cartelle cliniche

La tecnologia blockchain può essere usata per registrare e monitorare in modo efficace le informazioni mediche e le cartelle cliniche dei pazienti, proteggendone l’identità da fonti esterne. L’utilizzo di un sistema distribuito consente infatti lo scambio dei dati con livelli di sicurezza più elevati, riducendo allo stesso tempo i costi amministrativi imposti dal sistema. La natura decentralizzata della blockchain rende inoltre i sistemi informativi meno vulnerabili a incidenti tecnici, errori umani, falsificazioni intenzionali o attacchi malevoli in grado di compromettere la protezione e l’integrità dei dati.

Gestione delle catene di approvvigionamento con servizi anti-contraffazione

La blockchain è in grado di fornire un metodo affidabile per monitorare i farmaci attraverso l’intero processo di produzione e distribuzione, garantendone la trasparenza e limitando così il problema della contraffazione farmaceutica. In congiunzione con dispositivi IoT usati per misurare diversi fattori, come la temperatura, la tecnologia blockchain potrebbe anche essere usata per verificare le corrette condizioni di stoccaggio e trasporto o per autenticare la qualità di farmaci e vaccini.

Interoperabilità dei sistemi sanitari

I differenti assetti tecnologici dei sistemi di archiviazione adottati da cliniche, ospedali, poliambulatori, singoli medici e altri fornitori di servizi sanitari rendono spesso complessa la condivisione di documenti tra le diverse organizzazioni. Le blockchain possono efficientare questi processi consentendo alle parti autorizzate di accedere in maniera granulare a database unificati di cartelle cliniche o registri di distribuzione farmaceutica, facilitando l’adozione del Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE).

Tracciamento certificato dei processi di sanificazione

il servizio permette di leggere mediante QRCode le informazioni su interventi e sanificazioni effettuate in ogni tipo di ambiente ovvero: il proprietario di un’attività carica i certificati, i moduli e i protocolli dell’avvenuta certificazione e il cliente, scannerizzando il QRCode può visionarli liberamente ed essere certo che i protocolli sanitari siano stati rispettati.

Miglioramento dei processi di trattamento e di telemedicina

La natura decentralizzata della tecnologia blockchain permette di creare un ecosistema di dati sui pazienti che possono essere referenziati in modo rapido ed efficiente da medici, ospedali, farmacisti e chiunque altro sia coinvolto nei processi di cura e trattamento, favorendo l’adozione di sistemi di telemedicina in grado di consentire diagnosi più rapide e piani di assistenza personalizzati.

Integrazione con tecnologie di AI

I sistemi di intelligenza artificiale integrati con la tecnologia blockchain permettono di abilitare applicazioni fortemente innovative in ambito sanitario, quali la diagnosi automatica, l’elaborazione di immagini cliniche, lo sviluppo di modelli predittivi riferiti a patologie future, la gestione personalizzata di terapie e la creazione di profili clinici dettagliati, con l’inclusione ad esempio di dati provenienti da dispositivi di wearable IoT e dai sistemi di telemedicina.

Efficientamento dei processi di studio genomico

La blockchain è in grado di semplificare la ricerca, la condivisione, la conservazione, l’acquisto e la vendita di informazioni genetiche, proteggendo la privacy degli utenti e permettendo a ricercatori, scienziati e aziende associate di accedere alle informazioni genetiche utilizzando token DNA sicuri e tracciabili.

Maggiore protezione da frodi assicurative in ambito sanitario

Registri immutabili archiviati su blockchain e condivisi con società assicurative possono prevenire alcune delle tipologie di frode più comuni, tra cui la fatturazione di procedure mai avvenute e di servizi sanitari non necessari.